Isabella Chiari

Professore Associato di Linguistica generale (L-LIN/01) dal 2020 (precedentemente ricercatrice dal 1/11/2008) presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “La Sapienza” di Roma, Dipartimento di Lettere e Culture Moderne. Dal 2000 è docente di Linguistica generale e linguistica computazionale per la laurea triennale e magistrale della Sapienza.

È inoltre fondatrice e Presidente di Amal for Education, non profit specializzata nel campo dell’educazione dei profughi in particolare in Medio Oriente.

E' autrice di più di una settantina di saggi e articoli tra cui i volumi: Ridondanza e linguaggio (Roma, Carocci, 2002); Informatica e lingue naturali (Roma, Aracne, 2004); Introduzione alla linguistica computazionale (Bari, Laterza, 2007). Ha anche co-curato: De Mauro & Chiari (eds). Parole e numeri. Analisi quantitative dei fatti di lingua (Roma, Aracne, 2005); Bolasco, S., I. Chiari, L. Giuliano (eds). 2010. Statistical Analysis of Textual Data. Proceedings of Xth JADT Conference, Milano, LED, vol. 2; Pettorino, M., A. Giannini, I. Chiari, F. Dovetto (eds.). 2010. Spoken Communication, Cambrige Scholars Publishing; I. Chiari ed E. Jezek (eds.). 2016. Numero monografico Ricognizioni su Dati empirici e risorse lessicali, 6, 2016 (2).

Attualmente sono in preparazione un volume a quattro mani insieme a Tullio De Mauro (Il nuovo vocabolario di base della lingua italiana) e inoltre la cura di un volume sulla comunicazione mediata dal computer (Capirsi e non capirsi al computer).


Interessi di ricerca

I suoi interessi di ricerca mossisi inizialmente all'intersezione tra linguistica e filosofia del linguaggio, si sono orientati verso le premesse scientifiche e teoriche delle ricadute applicative dei comportamenti esecutivi di locutori (ad esempio analisi quantitative dei testi, fenomeni di ridondanza, lapsus linguae, ecc.). Si occupa, dal punto di vista metodologico, di strumenti computazionali e statistici per l'analisi testuale (linguistica dei corpora, lessici di frequenza, vocabolario di base, lessicografia elettronica e computazionale), di comunicazione mediata dal computer, delle forme di rappresentazione delle lingue dei segni e del loro ruolo cognitivo, teorico-metodologico e sociale e di educazione in situazioni di conflitto.

Incarichi
Membro del Collegio Docenti del Master di II livello in Fonti strumenti e metodi per la ricerca sociale (Facoltà di Ingegneria dell'Informazione Informatica e Statistica). E' membro del Collegio di Dottorato in Scienze documentarie, linguistico-filologiche e geografiche (già Filologia, linguistica e letteratura) dell'Università La Sapienza di Roma. Membro del Collegio Docenti del Master di I livello in Editoria, giornalismo e Management culturale. 
Dal 2009 è tesoriere della Società di linguistica italiana (SLI).
E' membro del CRILET (Centro Ricerche Informatica e Letteratura) e responsabile dell'area linguistica. E' nel Comitato Direttivo del Centro interdipartimentale Digilab, mediateca delle scienze umane.
E' membro del Comitato Scientifico delle riviste Journal of Statistics in Linguistics and Communication Research (Equinux), Arena Romanistica (Università di Bergen), Chimera. Corpus Linguistics in Romance Languages (Universidad Autónoma de Madrid) e del Comitato Editoriale del Bollettino di Italianistica diretto da Alberto Asor Rosa. Valutatore per numerosi convegni e per DHQ, Digital Humanities Quarterly, Australian Journal of Linguistics, Arena Romanistica, Language Resources and Evaluation, Swiss National Science Foundation (Division of Humanities and Social Sciences).
Lingue conosciute
Italiano (madrelingua)
Inglese (eccellente, Certificate of Proficiency in English, University of Cambridge, 1996)
Francese (ottimo, C2, Diplôme d'études en langue française, DELF 1995)
Arabo (ottimo, C2): arabo classico e arabo levantino
Russo (buono, (Ministero dell'istruzione professionale e generale della Federazione Russa, e Centro di lingua e cultura russa dell'Università Statale di S. Pietroburgo 1998, 1999)
Spagnolo (buono, B2)
Tedesco (B1)
Turco (A2)